Le cartoline raccontano Decollatura

Le cartoline raccontano Decollatura. Un viaggio in 100 immagini storiche.

17 agosto 2009
La collezione di cartoline è un hobby che ho da tantissimi anni. Con il tempo sono arrivato a metterne insieme un discreto numero di tutto il mondo ma quelle che mi piacciono di più sono quelle di Decollatura. Di quest’ultime ne sono state pubblicate più di 100, tutte bellissime, dalle quali si può osservare direttamente il cambiamento del paesaggio e dell’ambiente urbano.
Nell’estate del 2009, in occasione della Festa dell’Unità, nella Sala Consiliare del Comune di Decollatura ho presentato al pubblico una relazione sulla storia urbana e ambientale del nostro paese avvalendomi della proiezione delle cartoline di cui dicevo.
Quello che segue è il libro sfogliabile che riproduce le immagini mostrate durante la presentazione.

Se vi saranno piaciute, potrete prendete in considerazione l’idea di inserire un commento!

 

[Si consiglia di attivare l’opzione Schermo intero – pulsante in basso a sinistra della cornice – per una migliore visualizzazione delle immagini]


3 Commenti

  1. Giuseppe M.

    Per i visitatori che non conoscono i personaggi, aggiungo una spiegazione sulle prime fotografie della serie. Si tratta della fotografia degli sposi Antonio Stocco, di Decollatura, e Louise Townsand Smith di Bath, vicino Londra. Il certificato di matrimonio è del 1863, e le fotografie seguenti mostrano la coppia quando arrivò nel palazzo di famiglia che si trova in Adami. Louise e il marito nella prima fotografia (pag. 6-7) sono al balcone e lei si riconosce per il vestito bianco e la pettinatura. Poi scende sulla strada (8-9), come si vede a destra (10-11). Nella fotografia 10 che corrisponde alla strada che sale dal passaggio a livello (strada che costeggia le serre), si vedono varie persone che camminano e le guardie poste sul portone di ingresso del palazzo. Nel particolare della foto 11 si vedono alcuni ragazzini e ragazzine con l’abbigliamento dell’epoca. Da notare l’uomo con il tipico cappello calabrese (“cervune”). E quindi ecco il motivo perchè ho aggiunto queste fotografie prima delle cartoline, perchè ci mostrano com’era una parte di Decollatura nel 1863, testimonianza che nessun altro paese del circondario (e non) possa dire di possedere. Una cartolina prima delle cartoline!

  2. Straordinariamente belle Bravo Prof!

  3. Bellissime tutte… complimenti per questa accuratissima collezione!!!
    Un grosso grazie per avermi fatto ritrovare in questi posti magici che ritraggono e raccontano il nostro paese in questo fantastico viaggio nel tempo.

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>