Si è svolta ieri nella sala del Museo della Civiltà contadina di Piazza della Vittoria a Decollatura (CZ) la presentazione del libro di Giuseppe Soriero «Sud, vent’anni di solitudine» edito da Donzelli nel 2015. L’evento è parte del programma di manifestazioni estive 2016 promosse dall’Amministrazione Comunale di Decollatura e dalla ProLoco.

Insieme a me era presente il Sindaco di Decollatura Anna Maria Cardamone che, dopo i saluti all’ospite e agli intervenuti, nel dibattito che è seguito, ha proposto alcuni importanti spunti di riflessione.

Ho iniziato con un saluto all’Autore del quale ho ricordato la partecipazione a molti momenti significativi della vita amministrativa e politica di Decollatura, e specialmente in occasione dell’inaugurazione dell’EuroPalasport di Decollatura nel 1997 quando ero amministratore comunale. Ho poi esposto la mia relazione a partire da una breve nota biografica sull’Autore per proseguire poi con un’analisi del contenuto del libro. Sono seguiti l’intervento di Soriero, quello del Sindaco Cardamone e quello del pubblico con cui è iniziato un interessante dialogo.

 

Vent'anni di solitudine - Libro di Giuseppe Soriero

 


leggi tutto

Sabato 6 agosto 2016 alle ore 18,30

Sala conferenze del Museo della civilta’ contadina

Piazza della Vittoria, Decollatura CZ

 

Presentazione del libro Sud, vent’anni di solitudine

di Giuseppe Soriero

Sarà presente l’Autore

Vent'anni di solitudine - Libro di Giuseppe Soriero

Programma:

Saluto del Sindaco di Decollatura Anna Maria Cardamone

Introduce e modera Giuseppe Musolino

Intervento dell’Autore

Interventi del pubblico

La Cittadinanza è invitata a partecipare


leggi tutto

 

La commemorazione di Emilio Grandinetti si è svolta lunedì 11 agosto 2014 nella Sala consiliare del Comune di Decollatura. La numerosa partecipazione dei cittadini, nonostante la giornata particolarmente calda, ha confermato l’interesse per l’importante personaggio di cui però si era sempre saputo poco.

 

Il Sindaco dott.ssa Anna Maria Cardamone, la prof.ssa Katia Massara e il prof. Giuseppe Musolino

Il Sindaco dott.ssa Anna Maria Cardamone, la prof.ssa Katia Massara e il prof. Giuseppe Musolino

Il Sindaco dott.ssa Anna Maria Cardamone ha porto il saluto di benvenuto a tutti gli intervenuti ribadendo che le attività culturali come quella in corso sono state sempre sostenute dall’Amministrazione e che così si vuole continuare.

La prof.ssa Katia Massara durante il suo intervento

La prof.ssa Katia Massara durante il suo intervento

La prima relazione presentata è stata quella della professoressa Katia Massara, docente di Storia contemporanea presso l’Università degli Studi della Calabria, da titolo «L’emigrazione politica all’inizio del Novecento». Nella relazione la professoressa ha ripreso un tema approfondito nel corso di una lunga ricerca che ha prodotto anche diverse pubblicazioni come

  • Il popolo al confino. La persecuzione fascista in Puglia, 2 voll., 1991;
  • (con Salvatore Carbone) I socialisti siciliani schedati nel Casellario politico centrale da Crispi a Mussolini, Soveria Mannelli, Rubbettino Editore, 1993;
  • L’emigrazione “sovversiva”. Storie di anarchici calabresi all’estero, Le Nuvole, Cosenza, 2003;
  • Gli esuli calabresi fra dissenso e impegno politico, in Calabresi sovversivi nel mondo (a cura di Amelia Paparazzo), Rubbettino Editore, Soveria Mannelli, 2004, pp. 45-80

leggi tutto

Il prossimo 11 agosto 2014, presso la Sala Consiliare del Comune di Decollatura, alle ore 17, l’Amministrazione Comunale organizza una manifestazione per ricordare la figura di Emilio Grandinetti (1882-1964) a 50 anni dalla sua scomparsa.

 

Locandina

Grandinetti è stato un grande sindacalista che svolse la sua attività in America nella prima metà del Novecento e la cui azione fu decisiva nell’organizzazione dei primi scioperi per l’ottenimento di migliori condizioni per i lavoratori. Nato a Decollatura nel 1882, Grandinetti era studente di ingegneria a Messina nei primi anni del Novecento quando si affermavano in Calabria e in Sicilia i primi movimenti socialisti e sindacali. Attivamente inserito nella lotta per il riscatto delle classi sociali più umili e contro il malgoverno, fu costretto a partire in America a 24 anni per evitare guai con la legge.

Corteo di lavoratori dell'industria dell'abbigliamento, Chicago 1915

Corteo di lavoratori dell'industria dell'abbigliamento in sciopero, Chicago 1915

In America divenne uno dei maggiori propagandisti e attivisti nel movimento sindacale dell’ACWA, il sindacato degli operai dell’abbigliamento. Grande oratore e trascinatore di folle, fu giornalista molto apprezzato e sostenitore della causa degli antifascisti italiani. Nonostante non sia mai ritornato in Italia, nei suoi scritti emerge sempre il ricordo del luogo natio. Morì a Chicago nel 1964 lasciando i figli e la moglie Elvira Forte, originaria di Catania, che aveva condiviso con lui tutta l’esistenza.

 

La Parola del Popolo

A ricordare Emilio Grandinetti ci sarà il sindaco di Decollatura Anna Maria Cardamone, la professoressa Katia Massara, docente di Storia contemporanea dell’Unical che parlerà dei movimenti politici e sindacali in Calabria all’inizio del Novecento e il prof. Giuseppe Musolino che illustrerà la biografia di Grandinetti con documenti, molti dei quali inediti. Alla manifestazione saranno presenti numerosi parenti di Emilio Grandinetti.


leggi tutto